Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare questo Sito fa uso di cookies. Pertanto, quando si visita il Sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell'Utente, come piccoli file di testo chiamati "cookie", che vengono salvati nella directory del browser Web dell'Utente.

Storia

Il Servizio STACCO (Servizio trasporto e accompagnamento) nasce a Verona a seguito di un progetto sperimentale sul territorio nell’anno 2007 e viene poi definitivamente avviato nel 2009. La Federazione del Volontariato di Verona ONLUS svolge compiti di coordinamento e sostegno.

storia grafica

Nell'ambito del servizio STACCO, svolgono azione operativa alcune Organizzazioni di Volontariato (OdV) di Verona e provincia iscritte al Registro Regionale del Volontariato. STACCO, dopo essere stato avviato preliminarmente in alcune aree geografiche specifiche (la città di Verona e la zona dell'est veronese in particolare), anche grazie a finanziamenti specifici, ha inteso continuare nella sua opera di allargamento del servizio offerto all'utenza tramite l'aumento dei servizi.

Tale programmazione è passata attraverso un ampliamento numerico delle Organizzazioni di Volontariato coinvolte e soprattutto un miglioramento dell'offerta all'utenza stessa.

Nel 2011 si è sfruttato un contributo della Fondazione Cariverona per strutturare meglio il servizio e modellizzarlo, facendolo maggiormente conoscere. Inoltre da segnalare che è stata adottata per tutti una Carta dei Servizi comune che qualifica il servizio e garantisce gli utenti; si aggiunga che grazie a Regione del Veneto sono state acquistate anche 5 autovetture esclusivamente adibite a trasporto e accompagnamento verso strutture sanitarie. Dal 2011, Federazione del Volontariato di Verona Onlus è capofila del progetto STACCO.

Nel 2012, l'occasione avuta dal bando Regionale veneto per il Volontariato nell'alveo della Legge 11/2001, art. 133, ha stimolato il partenariato creatosi a investire sul territorio del basso veronese, nel quale alcuni servizi erano in fase di avvio e altri erano da inserire nel programma STACCO. Operazione riuscita.

Nel 2013 è stato ricevuto, come evoluzione anche della pianificazione volta al fund raising e alla necessità di reperire fonti di contribuzione per le OdV, un contributo da parte dei Rotary Club della Provincia di Verona per implementare la formazione dei volontari e lo sviluppo dei servizi.

A fine 2014, l'occasione del bando regionale sul trasporto sociale ha consentito al partenariato di sperimentarsi e di presentare una progettazione congiunta, approvata da Regione del Veneto che ha deliberato a maggio 2015 per la concessione di un contributo per un anno.

Nel 2016 e nel 2017 Regione Veneto conferma un contributo per le attività di trasporto sociale, per la formazione volontari e per lo sviluppo e la sosteniblità del servizio.

La ricerca di contributi per le associazioni che effettuano servizio di trasporto e accompagnamento rimane sempre attiva.